Perugia-Livorno chiude la 21ª giornata di Serie B: il nostro pronostico

Il Perugia ha riabbracciato Serse Cosmi dopo 15 anni: vale a dire l’allenatore che sedette sulla panchina umbra dal 2000 al 2004 portando alla squadra, ai tifosi e alla città tutta una Coppa Intertoto e la qualificazione alla Coppa Uefa. Da allora ne è passata di acqua sotto i ponti, tanto che oggi la formazione milita nella serie cadetta e per di più si trova in grossa difficoltà. Da qui l’esonero di Oddo e l’approdo in panchina del grande ex.

Cosmi e il suo Perugia tornano al “Curi”

Diciamo subito che l’impatto di Cosmi sui risultati non è stato dei migliori: doppia sconfitta sul campo del Napoli in Coppa Italia e su quello del Chievo Verona; in entrambi i casi con il risultato di 2-0. Due trasferte non certo facili, tutt’altro. Ora però si torna a casa, al “Renato Curi”, dove i tifosi sono pronti a stringersi intorno al tecnico e alla squadra per spingerla verso la zona play-off. Impresa possibile a guardare la classifica corta e l’undici a disposizione.

Situazione Livorno

La classifica parla chiaro. Gli Amaranto sono ultimi a 13 punti e già lontanissimi dalla zona play-out. Il rischio retrocessione è più che concreto, e nell’ultimo turno è arrivata l’ennesima delusione, il classico colpo da KO che atterra il morale e spezza le gambe: in vantaggio 3-0 sull’Entella, il Livorno concede 3 reti agli avversari, segna di nuovo al 90’ ma si fa riacciuffare nei secondi finali da Pellizzer.

Assenze pesanti per entrambe le squadre

Il Perugia, già in emergenza sul piano degli infortuni, dovrà fare a meno anche di Falasco (difensore) per due giornate; si è fatto espellere allo scadere della trasferta di Verona per aver rivolto all’arbitro “un’espressione ingiuriosa”. Situazione ancora più critica per il Livorno che non potrà schierare, sempre per squalifica, ben 4 pedine: Di Gennaro, Boben, Luci e Marras; per Tramezzani una brutta gatta da pelare.

Curiosità statistica sul rapporto minuti/gol segnati e subiti

Perugia: lo spezzone di partita in cui finora i Grifoni hanno reso di più è quello che va dal 60’ al 75’, con 8 gol segnati e soltanto 3 subiti. Livorno: tra il 75’ e il 90’, gli Amaranto hanno segnato pochissimo (2 reti) e incassato molto (10 reti). Solo la difesa dell’Ascoli ha fatto peggio con 11 gol al passivo tra il 75’ e il 90’.

Testa a testa recenti e pronostico

Negli ultimi 7 confronti diretti col Livorno (tra casa e fuori) il Perugia non ha mai perso: 4 vittorie e 3 pareggi. Le ultime 3 sfide, inoltre, sono state vinte dal Grifone. L’«1» è insomma da preferire, e la quota a 1.80 è buona.

Comparazione Bonus

Bonus a vita su tutte le scommesse sia vincenti che perdenti. APRI QUI BONUS

Snai 100% primo deposito fino a €300 (nuovo). APRI QUI BONUS

Betfair 100% fino a €50 + €5 a settimana (nuovo). APRI QUI BONUS



Il gioco è riservato ai maggiori di 18 anni e può provocare dipendenza. I siti riportati sono autorizzati dallo Stato italiano e quindi legali. Giocare con moderazione.

Follow us

Don't be shy, get in touch. We love meeting interesting people and making new friends.

Most popular

error: Content is protected !!